login  Login  
Password dimenticata?
Facebook   Twitter   YouTube   Feed RSS
 
 

aree tematiche

 

Noi per te

 

App My Adiconsum

 

Servizio civile nazionale

 

Ti vuoi informare

 

Centro di prevenzione usura

 

Centro Europeo Consumatori Italia

 

 

comunicati rss stampa


ricerca

 

26 ottobre 2016
 

 


ALIMENTARE

 

Gli italiani a tavola e le nuove disuguaglianze


Walter Meazza, presidente di Adiconsum: 

“cibo di qualità per i ricchi e cibo spazzatura per i meno abbienti? 

Non è ancora uno scenario. 

Ma interveniamo prima che sia troppo tardi

 

Rischiamo l'America? Cibo di buona qualità solo per ricchi e cibo spazzatura per i meno abbienti? “Non credo che il nostro paese - ha dichiarato il presidente di Adiconsum, Walter Meazza - con le sue tradizioni e una cultura alimentare diffusa tra tutti i ceti possa mai arrivare  a quel punto, ma il rischio esiste e bisogna intervenire al più presto”.


Il presidente, facendo riferimento ai dati usciti oggi al convegno del Censis  su "Gli italiani a tavola: cosa sta cambiando" che mettono  in evidenza le diseguaglianze alimentari, perché   il generalizzato calo di alcuni alimenti, in particolare la carne, è decisamente più marcato tra i meno abbienti, rimarca la molteplicità dei fattori che intervengono sulle scelte alimentari.


"Dalla stessa ricerca - continua Meazza - emerge che la crisi non sia l'unica causa del cambiamento, perché molto forte è l'influenza delle leggende metropolitane che sul web demonizzano alcuni alimenti (carne in testa), senza alcun fondamento scientifico."


"La risposta deve quindi essere molteplice - conclude Meazza - . Verso i consumatori, spesso disorientati, implementando campagne di educazione alimentare e di promozione della dieta mediterranea. Il tutto con il giusto apporto dei  produttori, industrie e coltivatori,  che dovrebbero garantire sicurezza, qualità e trasparenza dei prodotti alimentari e sotto iniziativa e vigilanza delle istituzioni. Verso le fasce più deboli con appositi interventi di contrasto alla povertà.


Adiconsum che aderisce insieme alla Cisl all’”Alleanza contro la povertà” ha chiesto che nella legge di bilancio siano incrementaste le risorse del Fondo per lotta alla povertà ed esclusione sociale affinché si possano destinare le necessarie risorse a graduale incremento del REI (Reddito di inclusione).

 

 


Share |

 


 
 

Archivio >>