login  Login  
Password dimenticata?
Facebook   Twitter   YouTube   Feed RSS
 
 

aree tematiche

 

Noi per te

 

App My Adiconsum

 

Servizio civile nazionale

 

difendi i tuoi diritti

 

Centro di prevenzione usura

 

Centro Europeo Consumatori Italia

 

 

comunicati rss stampa


ricerca

 

29 luglio 2011
 

 


CHIESTA LA RESTITUZIONE BONUS BEBÈ

 

Chiesta la restituzione del bonus a 8.000 famiglie

Pietro Giordano, Adiconsum: "Chiediamo al Ministero dell'Economia e delle Finanze la sospensione delle richieste di restituzione del bonus,
poiché a monte delle errate dichiarazioni c'è stata una informazione istituzionale incompleta e non puntuale”

Adiconsum chiede l'istituzione di procedure conciliative tra le parti
e l'attivazione di canali per la gestione delle pratiche
Associazioni Consumatori-Pubblica Amministrazione


8.000 famiglie stanno ricevendo in questi giorni dal Ministero dell'Economia e delle Finanze una lettera di contestazione per indebita riscossione del bonus bebè 2005 e/o 2006. La contestazione riguarda alcuni errori, tra i quali l'errata compilazione dell'autocertificazione attestante il reddito del nucleo familiare.

La dicitura reddito "complessivo” così come indicato nell'informativa istit uzionale del bonus bebè dell'epoca- dichiara Pietro Giordano, Segretario Generale Adiconsum - si prestava ad interpretazioni ambigue. Secondo Adiconsum al posto del termine "complessivo” doveva essere usata la dicitura redito lordo oppure reddito netto. La comunicazione inoltre risultava incompleta, poiché non era fatto cenno a sanzioni dovute ad errori o a dichiarazioni mendaci”

Adiconsum - conclude Giordano - chiede al Ministero dell'Economia e delle Finanze l'istituzione di canali per la gestione dei reclami fra Associazioni Consumatori e Pubblica amministrazione, nonché procedure conciliative per dirimere i contenziosi.

 


Share |

 


 
 

Archivio >>