login  Login  
Password dimenticata?
Facebook   Twitter   YouTube   Feed RSS
 
 

aree tematiche

 

Noi per te

 

App My Adiconsum

 

Servizio civile nazionale

 

Ti vuoi informare

 

Centro di prevenzione usura

 

Centro Europeo Consumatori Italia

 

 

comunicati rss stampa


ricerca

 

15 giugno 2011
 

 


LA SICUREZZA DI MARCIA NON E' SOLO ELEMENTO DI COMUNICAZIONE PUBBLICITARIA

 

Giordano, Adiconsum: necessarie maggiori verifiche sui contenuti delle informazioni commerciali.

La sicurezza di marcia è un argomento troppo serio per farne solo elemento di comunicazione pubblicitaria.

Sempre più frequenti le pubblicità di auto equipaggiate con servomeccanismi - dichiara Pietro Giordano, Segretario Generale Adiconsum - presentate come contributo alla sicurezza di marcia, con sistemi che intervengono sul sistema frenante in caso di pericolo percepito, frenando fino all'arresto del veicolo indipendentemente da manovre del conducente.

Adiconsum segnala che tutti i dispositivi di questo tipo si basano sulla tecnologia elettronica e su sensori, la cui affidabilità nel tempo è influenzata da una serie di fattori.

Inoltre, prosegue Pietro Giordano, Segretario Generale Adiconsum, questa innovazione si aggiunge alle tante già introdotte dall'industria, al di fuori di ogni normativa specifica, a cominciare dall'ABS.

ADICONSUM chiede a costruttori e autorità competenti, anche per l'omologazione, di elaborare in maniera concertata standards -da recepire in specifiche norme nazionali ed europee- a partire dagli impianti che interferiscono con sterzo, frenata e tenuta di marcia del veicolo, al fine di garantire elevata affidabilità dei dispositivi, segnalazione al conducente (es. stato di funzionamento del dispositivo e del comando di inserimento/disinserimento).

Adiconsum - conclude Giordano - ritiene centrale avviare in tempi brevi un fattivo confronto su questi ed altri temi con le Case Automobilistiche e con le Autorità di riferimento, per rilanciare un settore strategico nell'economia del Paese ed un bene, l'automobile, oggi sempre più primario ed "investimento" essenziale nel bilancio familiare.

 


Share |

 


 
 

Archivio >>