login  Login  
Password dimenticata?
Facebook   Twitter   YouTube   Feed RSS
 
 

aree tematiche

 

Noi per te

 

App My Adiconsum

 

Servizio civile nazionale

 

Ti vuoi informare

 

Centro di prevenzione usura

 

Centro Europeo Consumatori Italia

 

 

comunicati rss stampa


ricerca

 

06 luglio 2011
 

 


ENERGIA: RELAZIONE NUOVA AUTORITÀ

 

Positiva la prima Relazione annuale della nuova Autorità

Pietro Giordano, Adiconsum: "in questo momento di crisi, necessario un Fondo di solidarietà per aiutare le famiglie in stato di bisogno a pagare le bollette. Basterebbe 1 cent a bolletta.
Il Fondo dovrebbe essere gestito economicamente dall'Autorità ”


Positiva - dichiara Pietro Giordano, Segretario Generale Adiconsum - la prima Relazione annuale del nuovo Collegio dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas che ha tracciato principi e obiettivi regolatori pienamente condivisibili per la tutela dei consumatori e lo sviluppo della concorrenza nel settore energetico.

Rilevante l'impegno dell'Autorità a contrastare il fenomeno particolarmente odioso delle attivazioni dei contratti del mercato libero non richiesti e le pratiche commerciali scorrette, che oltre a danneggiare i consumatori minano la fiducia dei clienti verso gli operatori del mercato libero.

Apprezzabile - continua Giordano - il voler definire regole efficaci per la conciliazione di controversie e la gestione dei reclami relativi alla qualità del servizio.

L'Autorità ha infine condiviso la posizione da tempo espressa da Adiconsum affinché le politiche per l'efficienza energetica assumano un ruolo sempre più rilevante e centrale. A questo riguardo Adiconsum sollecita il Governo a definire una politica di incentivi all'efficienza energetica, solida nel tempo e che non gravi sulle bollette dei consumatori.


Soprattutto in questo momento di crisi economica - conclude Giordano - è necessario realizzare un Fondo di solidarietà capace di intervenire in caso di impossibilità da parte delle famiglie in stato di bisogno, di pagare le bollette della luce e del gas. Un Fondo bilaterale gestito economicamente dall'Autorità , in cui le parti sociali (associazioni consumatori e aziende) siano prot agoniste per decidere gli interventi a favore dei consumatori. Basterebbe 1 cent a bolletta per creare le condizioni economiche di intervento a favore delle famiglie in stato di bisogno. Ciò garantirebbe anche il credito per le aziende.

 


Share |

 


 
 

Archivio >>