login  Login  
Password dimenticata?
Facebook   Twitter   YouTube   Feed RSS
 
 

aree tematiche

 

Noi per te

 

App My Adiconsum

 

Servizio civile nazionale

 

Ti vuoi informare

 

Centro di prevenzione usura

 

Centro Europeo Consumatori Italia

 

 

comunicati rss stampa


ricerca

 

20 luglio 2011
 

 


BENZINA: OCCERRE TAGLIARE ACCISE

 

Mercoledì 20 luglio ore 15.00
Tavolo Governo - Compagnie petrolifere - Unione petrolifera

Pietro Giordano, Adiconsum: "Grave che il sottosegretario Saglia non abbia convocato anche le Associazioni Consumatori”
Un incontro che, senza i consumatori, non produrrà alcun effetto

Per diminuire il prezzo alla pompa occorre tagliare le accise (v. elenco)
Il risparmio per le famiglie sarebbe di 400 euro/anno
Su ogni litro di benzina ora paghiamo 74 centesimi di tasse


Adiconsum - dichiara Pietro Giordano, Segretario Generale - giudica grave la mancata convocazione delle Associazioni Consumatori all'incontro indetto con le compagnie petrolifere e l'Unione petrolifera per oggi mercoledì 20 luglio.

Non ce ne spieghiamo il motivo - prosegue Giordano - anche perché l'ordine del giorno che ha "l'obiettivo fare il punto sui recenti rincari dei prezzi dei carburanti” è tematica che coinvolge direttamente i consumatori.

Quest'incontro - continua Giordano - come più volte accaduto in passato ha il sapore di un incontro che non produrrà alcun effetto, ancor meno la diminuzione dei prezzi alla pompa.

Eppure - conclude Giordano - diminuire il prezzo alla pompa è semplice: basta tagliare le accise, in particolare quelle obsolete come chiederemo nella manifestazione del 25 luglio. Altro elemento che può portare ad una diminuzione dei prezzi è una corretta liberalizzazione del mercato petrolifero, così come chiesto nel ddl di iniziativa popolare della Campagna "Libera la benzina” di Fegica Cisl, Faib Confesercenti, cui Adiconsum ha aderito, e già in discussione al Senato. 500.000 sono state le firme raccolte dalla petizione "Libera la benzina” a sostegno del suddetto ddl, provenienti da tutti gli schiarimenti politici e imprenditoriali, nonché da semplici cittadini, automobilisti e non.

Ecco l'elen co delle accise da tagliare: su ogni litro di benzina paghiamo quasi 74 centesimi di tasse!
• 0,0009 euro per il finanziamento della guerra di Etiopia del 1935
• 0,007 euro per il finanziamento della crisi di Suez del 1956
• 0,005 euro per il finanziamento del disastro del Vajont del 1963
• 0,005 euro per il finanziamento dell'alluvione di Firenze del 1966
• 0,005 euro per il finanziamento del terremoto del Belice del 1968
• 0,05 euro per il finanziamento del terremoto del Friuli del 1976
• 0.03 euro per il finanziamento del terremoto dell'Irpinia del 1980
• 0,10 euro per il finanziamento della guerra del Libano del 1983
• 0,011 euro per il finanziamento della missione UNMIBH in Bosnia Erzegovina del 1996
• 0,020 euro per il rinnovo del contratto degli autoferrotranvieri del 2004
• 0,0073 euro in attuazione del Decreto Legge 34/11 per il finanziamento della manutenzione e la conservazione dei beni culturali, di enti ed istituzioni culturali
• 0.040 euro per far fronte all'emergenza immigrati dovuta alla crisi libica del 2011, ai sensi della Legge 225/92.

 


Share |

 


 
 

Archivio >>