login  Login  
Password dimenticata?
Facebook   Twitter   YouTube   Feed RSS
 
 
 

aree tematiche

 

Noi per te

 

App My Adiconsum

 

Servizio civile nazionale

 

difendi i tuoi diritti

 

Centro di prevenzione usura

 

Centro Europeo Consumatori Italia

 

 

scuola > iscrizioni

NIDI PUBBLICI: SOLO L’11% DEI BAMBINI VI ACCEDE
NIDI PUBBLICI: SOLO L’11% DEI BAMBINI VI ACCEDE
Presentato il Report dell’Istat sulla Scuola e le attività educative
09 ottobre 2012
In Italia solo il 18,7% del totale dei bambini di età compresa tra gli 0 e i 2 anni frequenta un asilo nido, pubblico (11%) o privato.
È quanto rivela il Rapporto presentato dall’Istat su “La scuola e le attività educative” relativo all’anno 2011, dal quale emerge come, nonostante il significativo incremento delle domande di ammissione all’assistenza all’infanzia registrato nell’ultimo decennio, a frequentare l’asilo nido siano ancora solo 2 bambini su 10.

Dal 1993 ad oggi, infatti, il numero dei bambini accolti dagli asili è più che raddoppiato, passando da 133.000 a circa 318.000.

La scelta di affidare i bambini agli asili, espressione delle esigenze lavorative sempre più stringenti dei genitori, rivela tuttavia una maggiore consapevolezza da parte delle famiglie: l’asilo nido, infatti, non rappresenta più un “parcheggio” per i piccoli, ma un luogo in cui gli stessi possono imparare a socializzare, considerato importante anche dal punto di vista educativo.

Dal rapporto emerge un considerevole divario tra il Nord-est del Paese ed il Sud e le Isole, sia in termini di disponibilità delle strutture che di soddisfazione delle domande presentate. Su una percentuale del 47,4% dei Comuni italiani che garantiscono la presenza di un servizio di asilo nido, infatti, ben il 78,2% di questi si trova al Nord, mentre solo il 20,8% è dislocato nel Sud; altrettanto diversa è la percentuale di bambini iscritti al nido al Nord (27,1%) rispetto a quelli del Sud (7,6%).

Per quanto riguarda le motivazioni della mancata iscrizione al nido, fattori oggettivi quali costi eccessivi (9%), orari scomodi (2%) e domande respinte (3,3%) rappresentano una percentuale minoritaria rispetto alle motivazioni di carattere soggettivo: la maggior parte dei genitori, infatti, oltre ai casi in cui può agevolmente ricorrere all’aiuto dei familiari (35,7%), ritiene i propri bambini ancora troppo piccoli per essere affidati ad un asilo (34,5%), temendo che gli stessi possano sentirsi abbandonati (1,9%) o non volendo delegare ad altri la propria funzione educativa (6,1%).

 

Share |
 

 

contenuti correlati

  • in primo piano
  • eventi
  • video
ADICONSUM LANCIA SONDAGGIO TRA STUDENTI...
Sei uno studente universitario? Hai mai presentato domanda o usufruito dei servizi dell’ente per il diritto allo studio universitario quali borsa di studio o di collaborazione, esonero dal...
 
MATERIALE AMMINISTRATIVO PROGETTO SCN "PER UN...
AVVISO IMPORTANTE:  Leggi la graduatoria definitiva dei volontari  graduatoria volontari.pdf Adiconsum ha selezionato 5 volontari di servizio civile da impiegare nel...
 
AL VIA BANDO PER 5 POSTI PER SERVIZIO CIVILE...
Sei una ragazza/o che vuole mettersi in gioco, testare le proprie capacità e potenzialità ed arricchire la propria preparazione ed acquisire nuove conoscenze nella tutela dei diritti...
 
Archivio >>
01 febbraio 2013 | informazioni scolastiche
VENERDI' 1 FEBBRAIO
Adiconsum a Prima di Tutto (Radio Rai 1)      Venerdì 1 febbraio, alle ore 6.50, Pietro Giordano, Segretario Generale Adiconsum, parteciperà in diretta alla trasmissione...

09 gennaio 2013 | redditi
GIOVEDI' 10 GENNAIO
Adiconsum a Isoradio Giovedì 10 gennaio 2013, Pietro Giordano, Segretario Generale Adiconsum, sarà in  diretta radiofonica dalle ore 8.00 alle ore 9.00 su Isoradio (FM 103,3). Gli...

Archivio >>
Informazioni e Tutele

 

Progetti & Iniziative