login  Login  
Password dimenticata?
Facebook   Twitter   YouTube   Feed RSS
 
 
 

aree tematiche

 

Noi per te

 

App My Adiconsum

 

Servizio civile nazionale

 

difendi i tuoi diritti

 

Centro di prevenzione usura

 

Centro Europeo Consumatori Italia

 

 

spese / soldi > tv

DL FISCALE: ADDIO ALLE BOLLETTE A 28 GIORNI, MA SOLO TRA 4 MESI…
DL FISCALE: ADDIO ALLE BOLLETTE A 28 GIORNI, MA SOLO TRA 4 MESI…
L’obbligo scatta dal giorno di conversione in legge del decreto
30 novembre 2017

Il decreto fiscale trasformato in legge contiene la fine della fatturazione delle bollette a 28 giorni, ma solo fra 4 mesi. Che cosa succederà nel frattempo, non è dato saperlo, o meglio tutto rimarrà come prima, ossia le bollette continueranno ad essere fatturate ogni 28 giorni.

 

Ma quali sono le bollette che non potranno più essere fatturate ogni 28 giorni, ma ogni mese o multipli di 1 mese?

Sono le:

·      bollette per il telefono fisso

·      bollette per il telefono mobile

·      bollette per servizi di comunicazione elettronica (internet)

·      bollette per la pay-tv.

 

Le bollette che non possono più essere fatturate a 28 gg riguardano i seguenti piani tariffari:

·      abbonamenti

·      prepagati

·      clientela business, grandi clienti affari e partite iva.

 

Quali sono le bollette escluse?

·      Tutte quelle che riguardano promozioni con durata inferiore al mese e non rinnovabili.

 

Standard minimi della bolletta

·      La fatturazione dovrà rispettare degli standard minimi che saranno indicati agli operatori dall’Autorità per le garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM).

 

Indennizzo forfettario ai consumatori

·      In caso di violazione degli standard minimi, l’operatore dovrà corrispondere al consumatore un indennizzo forfettario pari a 50 euro, maggiorata di 1 euro per ogni giorno di fatturazione illegittima.

 

Sanzioni agli operatori

·      Sono state raddoppiate e vanno dai 240.000 euro ad un massimo di 5 milioni di euro.

 

Applicazione

·      Per adeguarsi alla nuova norma, gli operatori hanno 120 giorni (4 mesi) di tempo dalla data di conversione del decreto in legge, cioè dal 30 novembre 2017.

 

 

La norma stabilisce anche che le compagnie telefoniche dovranno specificare se la fibra arriva in casa (Ftth) e all’armadio (Fttc). In quest’ultimo caso, le aziende non potranno più usare la parola “fibra” nelle offerte pensate per i consumatori.

 

L'auspicio di Adiconsum è che le aziende anticipino l’adeguamento alla nuova norma. Adiconsum fa, inoltre, sapere che vigilerà sui siti degli operatori e sulle offerte da loro proposte, affinché la norma di legge sia rispettata.

 

Invitiamo, pertanto, i consumatori a continuare a segnalarci le criticità sia sulla nostra pagina facebook Adiconsum nazionale che sulla pagina dedicata “Come ci succhiano i soldi dal telefonino”, sul nostro profilo twitter, sul nostro account Instagram e al numero verde 800 894191.

 

Come Adiconsum continueremo a chiedere la modifica dell'art. 70 del Codice delle Comunicazioni elettroniche che permette la modifica unilaterale delle condizioni contrattuale, che ha consentito agli operatori di cambiare la fatturazione da mensile a 28 giorni.



 

Share |
 

 

contenuti correlati

  • in primo piano
  • eventi
  • video
CANONE TV: PIÙ OVER 75ENNI POTRANNO CHIEDERE...
Novità per gli ultra75enni. Il Ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, e il Ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, hanno, infatti, firmato un decreto che consente ad un...
 
BOLLETTE A 28 GG: FACCIAMO IL PUNTO
Hanno tempo fino al 4 aprile 2018, gli operatori della telefonia fissa e mobile e delle paytv per abbandonare la fatturazione a 28 giorni e ritornare alla fatturazione su base mensile o su multipli...
 
CANONE TV: ANCORA POCHI GIORNI PER PRESENTARE...
Il 31 gennaio si avvicina e mancano davvero pochi giorni per poter ancora presentare la domanda per chiedere l’esonero nel caso non si possieda un apparecchio televisivo. Se non si provvede entro...
 
Archivio >>
20 settembre 2016 | tv
MARTEDI' 20 SETTEMBRE
Adiconsum a Radio 24 Tra le 10.30 e le 10.45, Adiconsum interverrà su Radio 24 per lanciare il nuovo progetto TiVuoINFOrmare, che fornisce assistenza multicanale sul canone tv ai consumatori

29 luglio 2016 | tv
VENERDI' 29 LUGLIO
Adiconsum a Radio Montecarlo Venerdì 29 luglio, dopo le 15,00, Adiconsum interverrà in diretta a Radio Montecarlo per parlare delle ultime novità sul canone tv

25 settembre 2013 | tv
MERCOLEDI 25 SETTEMBRE
Adiconsum a TgCom(Canale 5) Mercoledì 25 settembre, Pietro Giordano, Presidente Nazionale Adiconsum, interverrà alle ore 15.00 a TgCom  sul caso Telecom.

Archivio >>

nessun video presente

Archivio >>
Informazioni e Tutele

 

Progetti & Iniziative