login  Login  
Password dimenticata?
Facebook   Twitter   YouTube   Feed RSS
 
 
 

aree tematiche

 

Noi per te

 

App My Adiconsum

 

Servizio civile nazionale

 

Ti vuoi informare

 

Centro di prevenzione usura

 

Centro Europeo Consumatori Italia

 

 

spese / soldi > spese famiglia

BITCOIN: TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE
BITCOIN: TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE
Diffidate gente, diffidate…
12 dicembre 2017

Si sente sempre più spesso parlare di Bitcoin, come di una valuta virtuale che permettere facili guadagni agli investitori. In realtà, le cose stanno molto diversamente. Ecco, allora, tutto quello che c’è da sapere sui Bitcoin.

 

Cos’è il Bitcoin

È una criptovaluta, le cui transazioni vengono registrate in un database distribuito, la c.d. blockchain, utilizzata nello scambio di dati “peer to peer”, collegati in rete allo stesso livello, senza bisogno di un server.

Esso, però, non può essere definito nell’accezione classica di moneta perché:

·      non può essere utilizzato come riserva di valore, perché il suo valore può cambiare radicalmente in poche ore

 

·      non è un mezzo di scambio efficace (i prezzi dovrebbero adeguarsi al valore della moneta in tempo reale)

 

·      non può essere utilizzato come unità di conto (non è possibile indicare un prezzo standard in Bitcoin per acquistare un paniere di beni o servizi, sempre a causa dell’altalenante valore della moneta).

 

Inoltre, il bitcoin:

·      non appartiene a nessun governo e territorio

·      il suo valore viene determinato in base alle leggi della domanda e dell’offerta

·      le transazioni effettuate non prevedono costi di trasmissione.

 

Come funziona il Bitcoin

 

Il meccanismo di funzionamento del Bitcoin è piuttosto semplice: tutte le operazioni di scambio di Bitcoin vengono registrate in un libro mastro virtuale, un po’ come succede per le banche.

La grande differenza sta nel fatto che il libro mastro dei Bitcoin è decentralizzato: non ha una sede unica (es. i server di una banca), ma è gestito da una miriade di computer connessi alla rete che, utilizzando la loro potenza di calcolo, svolgono ognuno una piccolissima parte di una serie di calcoli complicatissimi (si tratta di un’applicazione del sistema blockchain). Tale pratica si chiama Mining; ognuno di noi può utilizzare il proprio computer per partecipare e riceve in cambio alcune monete virtuali.

Tale procedura è però completamente antieconomica:

 

·      Per generare pochi centesimi è necessario tenere il Pc acceso per giorni, con un gran dispendio di energia elettrica

 

·      Per eseguire anche una minima parte di quelle operazioni bisogna disporre un computer piuttosto potente

 

Il sistema del libro mastro diffuso protegge il Bitcoin da attacchi hacker proprio per il fatto che i dati non risiedono da nessuna parte.

Il Bitcoin, inoltre, mantiene criptati i dati degli utilizzatori; è tuttavia possibile sapere sempre a quanto ammonta il numero di Bitcoin esistenti nella rete, rendendo impossibili le falsificazioni.

 

Mario Draghi, presidente della Banca Centrale europea, afferma che attualmente non vi sono i presupposti per una situazione di emergenza sul controllo dell’offerta di moneta; Draghi ha però sottolineato che le autorità devono continuare a monitorare gli sviluppi e condividere le informazioni.

 

È consigliabile investire in Bitcoin?

Non esiste una risposta esatta, proprio per via dell’imprevedibilità della criptomoneta; tuttavia, prima di avventurarsi in questo tipo di investimenti, è necessario capire che i rischi esistono e che bisogna diffidare di chi tesse le lodi del Bitcoin come investimento sicuro. Nella sua storia, la criptomoneta ha, infatti, già mandato in fumo i risparmi di alcune persone. Esiste poi la concreta possibilità che il conio criptato subisca provvedimenti da parte dei regolatori e del fisco, che potrebbero ricadere in modo negativo sui risparmiatori.



 

Share |
 

 

contenuti correlati

  • in primo piano
  • eventi
  • video
DAL 1° GENNAIO 2018 ENTRA IN VIGORE LA TASSA...
Dal 1° gennaio 2018 le buste di plastica monouso (ovvero quelle usate per frutta, verdura e gastronomia) risponderanno a nuovi standard di biodegradabilità e compostaggio, oltre ad avere un...
 
SALDI GENNAIO 2018: 5 CONSIGLI PER EVITARE BRUTTE...
Come consuetudine, la prima settimana di inizio dell’anno coincide sempre con l’inizio dei saldi di fine stagione. Negli ultimi, complice la diffusione sempre maggiore degli acquisti online,...
 
DAL 2018, IL TELEPASS FUNZIONA ANCHE IN EUROPA
Buone notizie per i clienti Telepass: il servizio sarà presto disponibile anche sul territorio europeo. Ufficialmente il nuovo Telepass che ci permetterà di viaggiare evitando le...
 
Archivio >>
05 dicembre 2017 | spese famiglia
MERCOLEDI' 6 DICEMBRE
Convegno: Il nuovo sistema degli appalti pubblici: regole, processi e tecnologie Mercoledì 6 dicembre 2017 - ore 16.00 Biblioteca della Camera dei Deputati Palazzo San Macuto,...

27 ottobre 2017 | spese famiglia
27 OTTOBRE
Venerdì 27 ottobre dalle ore 10.30 Adiconsum parteciperà, con il Presidente Carlo De Masi, a attesissimo evento  #Ccresce ,  Il CoLAP Cresce e Rilancia:  E...

17 ottobre 2017 | bollette
17 OTTOBRE 2017
Locandina  Mercato elettrico e del gas: fine della     tutela e benefici delle liberalizzazioni

Archivio >>
14 giugno 2017 | spese famiglia
Walter Meazza - VII Congresso Adiconsum
Per visualizzare il Video in HD clicca qui


16 novembre 2016 | spese famiglia
Difendi i tuoi diritti. Iscriviti ad Adiconsum
Iscriversi ad Adiconsum è semplice: puoi farlo da pc o tramite la app Adiconsum Reclami 2.0. Scopri i vantaggi di diventare Socio Adiconsum!

Archivio >>