login  Login  
Password dimenticata?
Facebook   Twitter   YouTube   Feed RSS
 
 
 

aree tematiche

 

Noi per te

 

App My Adiconsum

 

Servizio civile nazionale

 

difendi i tuoi diritti

 

Centro di prevenzione usura

 

Centro Europeo Consumatori Italia

 

 

spese / soldi > spese famiglia

ASSEGNI IRREGOLARI: CHE DIFFERENZA C’È TRA PAGARE SANZIONE E OBLAZIONE?
ASSEGNI IRREGOLARI: CHE DIFFERENZA C’È TRA PAGARE  SANZIONE E OBLAZIONE?
Cose da sapere e da fare in attesa di un intervento legislativo
13 marzo 2018

1.692 sono stati gli assegni contestati perché di importo pari o superiore ai 1.000 euro senza l’apposizione della clausola di “non trasferibilità”. Nessuna sanzione, però, è stata al momento irrogata, mentre 107 sono state le oblazioni pagate.  I dati provengono da un’indagine del Ministero dell’Economia e delle Finanze che ha anche ricordato che gli assegni di importi pari o superiore a 1.000 euro, senza l’indicazione del beneficiario e della clausola di non trasferibilità, dal 4 luglio 2017, non sono validi e che la loro emissione è sanzionata con una multa che va dai 3.000 ai 50.000 euro.

Ricapitoliamo alcune info che tutti noi dobbiamo sapere in tema di assegni

 

Validità di un assegno

Per importi pari o superiore a 1.000 euro, la sua validità è data dall’apposizione:

Ø  del nome del beneficiario

Ø  della clausola di “non trasferibilità”.

 

Termini della sanzione

Si paga al termine del procedimento, una volta accertata effettivamente la violazione. L’importo della sanzione è sganciato dall’importo dell’assegno.

 

Termini dell’oblazione

Nel caso degli assegni irregolari, l’oblazione è sempre di 6.000 euro, indipendentemente dall’importo dell’assegno contestato. Il ricorso all’oblazione deve essere fatto entro 60 gg. dalla data di contestazione. L’importo dell’assegno contestato non deve essere superiore a 250.000 euro.

 

Cosa fare: pagare la sanzione o l’oblazione?

Non è dato sapere, a priori, se è più conveniente pagare la sanzione piuttosto che l’oblazione. Come già detto, l’oblazione è sempre pari a 6.000 euro con le limitazioni di cui sopra.

 

In sede di procedimento sanzionatorio, è possibile presentare le proprie osservazioni ed eventualmente ottenere:

·      il proscioglimento totale

·      l’irrogazione di una sanzione più bassa dell’oblazione. Al consumatore è, infatti, concessa la possibilità di chiedere che venga ridotta di 1/3. La multa minima applicabile è di 2.000 euro. 

 

In attesa dell’intervento legislativo

Come già scritto nella notizia pubblicata lo scorso 1° marzo, in attesa di un intervento legislativo che sani la maximulta, ricorda che:

se sei in possesso di blocchetti di assegni su cui non è apposta la dicitura “non trasferibile”, puoi utilizzarli, indicando il nome del beneficiario e senza apporre la scritta, per importi inferiori a 1.000 euro; per importi pari o superiori a 1.000 euro apponi, invece, la corretta dicitura, pena la maxi sanzione


 

Share |
 

 

contenuti correlati

  • in primo piano
  • eventi
  • video
PREMIO “RATING DI LEGALITÀ” NELLA P.A.: ECCO...
Si è svolta lo scorso 15 maggio, presso le Scuderie del Quirinale, la consegna del Premio nazionale “Rating di legalità nella Pubblica Amministrazione”. Il Premio, alla sua I...
 
BUONI SCONTO INGANNEVOLI? IO NON CI CASCO!
Ti è mai capitato di ricevere una telefonata in cui un operatore ti propone di rispondere a un sondaggio, assicurandoti che la tua disponibilità sarà ricompensata con dei buoni...
 
DAL 15 MAGGIO, INTERESSI DI MORA IN CALO
In concomitanza con il termine ultimo per presentare la domanda per la definizione agevolata delle cartelle esattoriali affidate all’Agente della Riscossione dal 2000 al 30 settembre 2017,...
 
Archivio >>
18 maggio 2018 | spese famiglia
21 MAGGIO 2018
Adiconsum al Tg2 "Lavori in corso" Lunedì 21 maggio, a partire dalle ore 10.00, Adiconsum parteciperà in diretta alla rubrica del Tg2 "Lavori in corso". ...

04 aprile 2018 | spese famiglia
MARTEDI' 10 APRILE
Martedì 10 aprile 2018, alle ore 16,30, si terrà a Roma, presso l’Auditorium Cisl, in via Rieti 13, il Convegno promosso da Adiconsum, Ambiente e società e Italian...

01 marzo 2018 | spese famiglia
GIOVEDI' 1 MARZO
Adiconsum a Fuori Tg (Rai3) Giovedì 1 marzo, in diretta, dalle ore 12.25 alle ore 12.45, Adiconsum parteciperà alla trasmissione Fuori Tg su Rai 3, per parlare di Ecobonus

Archivio >>
14 giugno 2017 | spese famiglia
Walter Meazza - VII Congresso Adiconsum
Per visualizzare il Video in HD clicca qui


30 gennaio 2017 | spese famiglia
VUOI SAPERE COME TUTELARE I TUOI DIRITTTI? - NO...
Ecco il video spot  per promuovere i servizi offerti dal Desk “ No Problem ” Il progetto “No problem - Assistenza, informazione, incontri con le Associazioni dei consumatori”,...

Archivio >>