login  Login  
Password dimenticata?
Facebook   Twitter   YouTube   Feed RSS
 
 
 

aree tematiche

 

Noi per te

 

App My Adiconsum

 

Servizio civile nazionale

 

difendi i tuoi diritti

 

Centro di prevenzione usura

 

Centro Europeo Consumatori Italia

 

 

spese / soldi > fisco

CARTELLE ESATTORIALI: 15 MAGGIO ULTIMO GIORNO PER ROTTAMARLE
CARTELLE ESATTORIALI: 15 MAGGIO ULTIMO GIORNO PER ROTTAMARLE
Ancora qualche giorno per presentare la domanda secondo le varie modalità messe a disposizione dall’Agenzia delle Entrate-Riscossione
10 maggio 2018

Ci siamo. Martedì 15 maggio sarà l’ultimo giorno utile per poter aderire alla Definizione Agevolata, cioè per rottamare quelle cartelle esattoriali affidate all’Agenzia delle Entrate Riscossione comprese nel periodo 1° gennaio 2000 al 30 settembre 2017.

 

I contribuenti interessati alla possibilità di pagare la cartella senza però pagare le sanzioni e gli interessi di mora (in caso di multe stradali, senza pagare gli interessi di mora e le maggiorazioni legali) sono:

 

1.   coloro che sono stati ammessi alla definizione agevolata per carichi fiscali dal 2000 al 2016 con domanda presentata entro il 21 luglio 2017, non in regola con il pagamento delle rate (prima (o unica) rata di luglio e ottobre 2017

2.   coloro che non sono stati ammessi alla definizione agevolata perché non in regola con il pagamento delle rate scadute il 31 dicembre 2016 con vecchi piani di rateizzazione in corso al 24 ottobre 2016, e che intendono presentare una nuova domanda di adesione

3.   coloro che intendono presentare domanda per i carichi affidati dal 1° gennaio al 30 settembre 2017.

 

 

Come aderire alla Definizione agevolata

3 sono le modalità di invio della domanda:

1.   compilando il Modulo online (presente anche nell’Area Riservata del sito dell’Agenzia delle Entrate, dove si accede con le proprie credenziali o con quelle dello SPID)

2.   inviando il Modello DA 2000/17 (o il Modello DA-S in caso se la richiesta di accesso alla Definizione Agevolata riguarda dei carichi oggetto di proposte di accordo o del piano del consumatore) tramite una casella di posta elettronica certificata (pec) alla casella pec della Direzione Regionale di Agenzia delle Entrate-Riscossione di riferimento consegnando il Modello DA 2000/17 (o il Modello DA-S ).

 

Share |
 

 

contenuti correlati

  • in primo piano
  • eventi
  • video
LA PEC COMPIE 18 ANNI, MA POCHI SANNO COS’È E...
Un articolo apparso sul sito di Repubblica fa il punto sulla diffusione della Pec, la posta elettronica certificata, nel nostro Paese. Introdotta nel 2000, come mail certificata per dialogare tra...
 
SPESE PER ASILO NIDO: 9 MARZO ULTIMO GIORNO PER...
Entro venerdì 9 marzo, puoi opporti all’inserimento delle spese che hai sostenuto per la frequenza del tuo bambino all’asilo nido nel 730 precompilato.   La procedura è...
 
REDDITI 2018: LE SCADENZE DA SEGNARE SUL...
Per l’anno 2018 sono previste nuove scadenze per 770, Certificazione Unica (CU), 730, Redditi e IRAP. Se non ricordi le nuove date fissate dall’ultima Legge di Bilancio e nel Collegato...
 
Archivio >>
02 ottobre 2017 | spese famiglia
2 OTTOBRE 2017
Adiconsum a TG 2 lavori in corso Adiconsum alle ore 10.00  su tg2 in diretta Rai2 per parlare dei pro e contro sui pagamenti con il POS

23 marzo 2016 | prodotti finanziari
MERCOLEDì 23 MARZO
Adiconsum al Convegno "La pubblica funzione notarile" Mercoledì 23 marzo 2016, dalle ore 10 alle ore 13.30, nella Sala Pavillon della Residenza di Ripetta a Roma, si terrà il...

15 marzo 2016 | prodotti finanziari
MARTEDI' 15 MARZO
Adiconsum a Tg2 Insieme (Rai2) Martedì 15 marzo, dalle ore 10, Pietro Giordano, Presidente nazionale di Adiconsum, parteciperà in diretta alla trasmissione Tg2Insieme in onda su...

Archivio >>

nessun video presente

Archivio >>
Informazioni e Tutele

 

Progetti & Iniziative

 nessun progetto presente