login  Login  
Password dimenticata?
Facebook   Twitter   YouTube   Feed RSS
 
 
 

aree tematiche

 

Noi per te

 

App My Adiconsum

 

Servizio civile nazionale

 

Ti vuoi informare

 

Centro di prevenzione usura

 

Centro Europeo Consumatori Italia

 

 

spese / soldi > spese famiglia

REDDITO DI INCLUSIONE: ORA È REALTÀ
REDDITO DI INCLUSIONE: ORA È REALTÀ
Primi pagamenti al via
29 gennaio 2018

È di questi giorni la notizia delle prime erogazioni alle famiglie del reddito di inclusione, il ReI. L’Inps comunica che dal 1° dicembre 2017 fino al 2 gennaio 2018 sono state presentate 75.885 richieste di accesso.

Non sorprendono i dati relativi alle regioni con il maggior numero di domande: al primo posto la Campania (22%), seguita dalla Sicilia (21,4%) e dalla Calabria,14%.  Più di 5.000 sono state domande le domande in Lombardia (7%) e nel Lazio (6,9%). Otto sono state quelle presentate dalla Provincia Autonoma di Bolzano, mentre non sono state trasmesse domande dalla Puglia e dalla Provincia Autonoma di Trento.

Ma che cos’è il Reddito di Inclusione

Si tratta di una misura di contrasto alla povertà costituita da due componenti:

·      un beneficio economico, erogato mensilmente attraverso una carta di pagamento, la c.d. Carta ReI

·      un progetto personalizzato di attivazione e di inclusione sociale e lavorativa, per superare la condizione di povertà, con l’aiuto dei servizi sociali del Comune.

 

A chi presentare la domanda

·      Ai Comuni o a punti di accesso indicati dagli stessi Comuni.

La domanda va presentata utilizzando il seguente Modulo

 

Chi può richiedere il ReI

3 sono i requisiti richiesti:

·      requisiti di residenza/soggiorno

·      requisiti familiari

·      requisiti economici.

 

1.   Requisiti di residenza/soggiorno

I requisiti richiesti devono essere soddisfatti congiuntamente:

·      essere in possesso della cittadinanza dell’Unione europea

·      essere in possesso della residenza in Italia, in via continuativa, da almeno due anni al momento della presentazione della domanda.

 

2.   Requisiti familiari

Questi requisiti decadranno dal 1° luglio 2018, quando il ReI diventerà a tutti gli effetti Servizio Universale.

Pertanto, fino a quella data, dovrà essere rispettato almeno uno fra i seguenti requisiti:

·      presenza di un minore

·      presenza di un disabile con almeno un genitore o tutor

·      presenza di una donna in stato di gravidanza

·      presenza di un lavoratore di età pari o superiore a 55 anni

 

3.   Requisiti economici

I seguenti requisiti devono essere soddisfatti congiuntamente dal nucleo familiare:

·      ISEE non superiore a 6.000 euro

·      ISRE non superiore a 3.000 euro

·      Patrimonio immobiliare, che non sia casa di abitazione, non superiore a 20.000 euro

·      Patrimonio mobiliare non superiore a 6.000 euro, accresciuto di 2.000 euro a componente familiare (successivo al primo), fino ad un massimo di 10.000 euro

 

A quanto ammonta il beneficio economico

L’importo dipende da:

·      il numero dei componenti del nucleo familiare

·      il reddito e i trattamenti assistenziali del nucleo familiare.

 

Il massimale mensile del beneficio va da 187,50 euro (1 componente) a 539,82 euro (6 componenti).

 

Come viene erogato

·      Attraverso una carta prepagata elettronica (Carta ReI) emessa da Poste Italiane SpA.

·      Viene erogato mensilmente, per un importo pari ad 1/12mo del valore su base annua.

 

Da chi viene erogato

·      Dall’INPS.

 

Quanto dura

·      È erogato per un periodo massimo continuativo di 18 mesi.

 

Rinnovo del ReI

Può essere rinnovato, ma per non più di 12 mesi e lasciando trascorrere un lasso di tempo pari a 6 mesi dalla cessazione della prestazione.

 

Compatibilità del ReI

·      Entro determinati limiti, il ReI è compatibile con lo svolgimento di un’attività lavorativa.

 

Incompatibilità del ReI

·      Il ReI è incompatibile con la fruizione contemporanea della NASpI o di altro ammortizzatore sociale per la disoccupazione involontaria di un componente del nucleo familiare.

 

 

Revoca del ReI

·      La revoca interviene nel caso il nucleo familiare non rispetti gli impegni previsti dal progetto o nel caso in cui siano state rilasciate delle dichiarazioni false nell’attestazione ISEE. In questo caso, se il nucleo familiare ha percepito più di quanto gli spettasse, il beneficio gli verrà decurtato, e nei casi più gravi, può decadere.


Sanzioni

·      In caso di dichiarazioni false riscontrate nell’attestazione ISEE, con erogazione illegittima del beneficio, sono previste sanzioni fino a 5.000 euro.


Cose importanti da sapere

·      Per usufruire del ReI occorre un ISEE in corso di validità

·      Condizione necessaria per l’erogazione del ReI è la sottoscrizione del progetto personalizzato.



 

Share |
 

 

contenuti correlati

  • in primo piano
  • eventi
  • video
BOLLO AUTO: TAR CONFERMA LA MULTA DI 3MLN...
Ti sei mai accorto che quando pagavi il bollo attraverso il sito web dell’Automobile Club d’Italia ti veniva caricata una commissione dell’1,2% sull’importo complessivo da pagare o una...
 
PAGARE IN CONTANTI: SAI QUANDO LO PUOI FARE?
Tutti sappiamo che per effetto della Legge di Stabilità del 2016, non si possono pagare in contanti importi superiori ai 3.000 euro, ma tanti sono i dubbi e i chiarimenti da parte dei...
 
PENSIONI: SARANNO PAGATE IL 1° DI OGNI MESE, MA...
La legge di Bilancio 2018 prevede che le pensioni vengano accreditate il primo giorno del mese, ma non sarà sempre così. La variabilità dipende da quando cadono alcune date e...
 
Archivio >>
22 febbraio 2018 | spese famiglia
MARTEDI' 27 FEBBRAIO
Martedì 27 febbraio 2018, alle ore 16,30, si terrà a Roma, presso l’Auditorium Cisl, in via Rieti 13, il Convegno promosso da Adiconsum, Ambiente e società e Italian...

05 dicembre 2017 | spese famiglia
MERCOLEDI' 6 DICEMBRE
Convegno: Il nuovo sistema degli appalti pubblici: regole, processi e tecnologie Mercoledì 6 dicembre 2017 - ore 16.00 Biblioteca della Camera dei Deputati Palazzo San Macuto,...

27 ottobre 2017 | spese famiglia
27 OTTOBRE
Venerdì 27 ottobre dalle ore 10.30 Adiconsum parteciperà, con il Presidente Carlo De Masi, a attesissimo evento  #Ccresce ,  Il CoLAP Cresce e Rilancia:  E...

Archivio >>
14 giugno 2017 | spese famiglia
Walter Meazza - VII Congresso Adiconsum
Per visualizzare il Video in HD clicca qui


16 novembre 2016 | spese famiglia
Difendi i tuoi diritti. Iscriviti ad Adiconsum
Iscriversi ad Adiconsum è semplice: puoi farlo da pc o tramite la app Adiconsum Reclami 2.0. Scopri i vantaggi di diventare Socio Adiconsum!

Archivio >>