fbpx
  • INFO CONSUMATORI
  • NEWS
  • 730 e spese sanitarie: ma è vero che quest’anno non potranno essere detratte?

730 e spese sanitarie: ma è vero che quest’anno non potranno essere detratte?

11 Maggio 2021

Ora che la campagna per la presentazione del 730 e del Modello redditi è entrata nel vivo si rincorrono voci di non meglio precisate mancate detrazioni del 19% relative alle spese sanitarie sostenute nel 2020. Cosa c’è di vero? È esattamente così?

Novità sulla detrazione del 19%

Nuove regole per il riconoscimento della detrazione del 19%. A partire da quest’anno, infatti, la detrazione del 19%, prevista per alcuni tipi di spese, spetterà solo a coloro che hanno provveduto al loro pagamento utilizzando dei sistemi di pagamento tracciabili, solo cioè se si è pagato con carte di debito, credito, prepagate, assegni bancari e circolari. Ma questo vale anche per le spese sanitarie?

Spese sanitarie e detrazione del 19%

Le nuove regole enunciate qui sopra non vengono applicate (almeno per quest’anno) alle spese sanitarie. Pertanto per tutti i pagamenti effettuati in contanti per l’acquisto di farmaci, dispositivi medici e per prestazioni sanitarie in strutture pubbliche o private accreditate al servizio sanitario nazionale, la detrazione del 19% è assicurata. Non verrà invece detratto il 19% per tutte quelle spese pagate in contanti ed effettuate presso strutture private non convenzionate con il servizio sanitario nazionale.

Consiglio Adiconsum: privilegiate quanto più possibile i pagamenti digitali, fatti utilizzando carte di debito, di credito, prepagate, ecc.. Essi diventeranno sempre più importanti e vi permetteranno di usufruire delle detrazioni vigenti.

Sui pagamenti digitali , dai anche un’occhiata a cosa è emerso dal nostro Sondaggio tra gli over 65enni nell’ambito del progetto “PIN2 – Prevenire e Informare per Navigare Sicuri“, in collaborazione con UniCredit.

Spese sanitarie: come sapere quali sono quelle tracciabili e non?

Le spese sanitarie pagate con sistemi di pagamento e tracciabili e non possono essere visualizzate nella dichiarazione precompilata.

IMPORTANTE: Ti ricordiamo che in sede di dichiarazione dei redditi, sia precompilata che tramite i Caf o gli intermediari abilitati, puoi donare il 5×1000 del tuo reddito ad Adiconsum, per aiutarci a difendere e a vedere riconosciuti i tuoi diritti di consumatore ad essere informato correttamente, a non essere vittima di soprusi, a firmare contratti trasparenti senza clausole vessatorie, ad essere rimborsato se hai pagato ingiustamente.

Per scoprire che cosa facciamo per te, clicca qui

Inserisci nell’apposito spazio riservato alla destinazione del 5×1000 presente nella dichiarazione dei redditi
il codice fiscale di Adiconsum

C. F. 96107650580

Per saperne di più sul 5×1000, clicca qui

Adiconsum è membro di:

  • CNCU
  • Consumer's Forum

Adiconsum è affiliato di:

  • BEUC

Adiconsum è socio di:

  • Forum Terzo Settore
  • ASVIS
  • Motus-E
  • E-Mob
  • Coordinamento Free
  • PCN Italia
  • Osservatorio Imprese e Consumatori (OIC)
  • Forum Unirec

Adiconsum è aderente e/o collabora con:

  • NEXT
  • Alleanza contro la povertà
  • SAFE
  • Equalitas
  • Valoritalia
  • AIDR
  • Digital Trasformation Istitute
  • Anta Italia
  • Ambiente e Società
  • Forum Ania Consumatori
  • CIG
  • SACERT
ItalianoEnglish

Sede nazionale
Largo Alessandro Vessella 31
00199 Roma

Top