• INFO CONSUMATORI
  • NEWS
  • Debiti con l’Agenzia delle Entrate Riscossione (ex Equitalia)? Hai tempo fino al 30 aprile per aderire alla rottamazione-ter

Debiti con l’Agenzia delle Entrate Riscossione (ex Equitalia)? Hai tempo fino al 30 aprile per aderire alla rottamazione-ter

18 Aprile 2019

Si avvicina la scadenza per presentare la domanda di adesione alla definizione agevolata 2018 (rottamazione-ter) introdotta dal Decreto fiscale (art. 3 DL 119/20018, convertito nella L. 136/2018). La rottamazione-ter rientra nell’insieme di misure c.d. “pace fiscale”.

Che cos’è la pace fiscale

È un insieme di procedure con l’intento di ridurre il carico fiscale dei contribuenti. 5 sono le procedure adottate:

  1. rottamazione-ter
  2. stralcio totale dei debiti fino a 1.000 euro
  3. saldo e stralcio dei debiti per redditi ISEE inferiori a 20.000 euro
  4. definizione agevolata delle liti pendenti contribuente-fisco
  5. sanatoria delle irregolarità formali che non incidono sul calcolo delle imposte dovute.

Cosa fare prima di inviare la domanda

Richiedi il Prospetto informativo con l’elenco delle cartelle che puoi rottamare e l’importo da pagare svincolato da sanzioni e interessi di mora.

Per richiedere il Prospetto:

  • accedi alla tua Area Riservata del sito dell’Agenzia delle Entrate tramite le tue credenziali di accesso (SPID, credenziali dell’Agenzia delle Entrate, credenziali INPS, Smart Card CNS)
  • se non hai le credenziali di accesso, compila il form online per richiederlo, inserendo il codice fiscale dell’interessato e allegando in pdf un documento di riconoscimento e la dichiarazione sostitutiva di certificazione (autocertificazione). Dopo l’invio, riceverai una prima e-mail con il numero identificativo della pratica. Se la richiesta è andata a buon fine, riceverai una seconda mail con un link dove troverai il link per scaricare il Prospetto Informativo entro le successive 72 ore.

IMPORTANTE: il Prospetto Informativo sarà disponibile nell’area pubblica del sito fino alle ore 9.00 di lunedì 29 aprile 2019; nell’area riservata fino alle ore 23.59 di martedì 30 aprile 2019.

Dopo tali date il servizio non sarà più disponibile.

 

 

 

ROTTAMAZIONE –TER

  • Quali debiti riguarda

Si tratta dei debiti iscritti a ruolo, compresi nel periodo 1° gennaio 2000 – 31 dicembre 2017, contenuti in avvisi e cartelle esattoriali, affidati all’Agenzia delle Entrate-Riscossione (ex Equitalia).

 

  • Se non hai mai aderito alle Definizioni agevolate precedenti

Puoi presentare la domanda ed estinguere i debiti, pagando solo le somme dovute, senza corrispondere anche le sanzioni e gli interessi di mora maturati, versando però gli aggi e le spese per le procedure esecutive e i diritti di notifica.

 

Puoi pagare:

  • in un’unica soluzione
  • a rate, fino ad un massimo di 18 rate in 5 anni. Le prime due rate, pari al 10%, vanno pagate nel 2019; le restanti 16 in quattro rate annuali di pari importo

 

  • Se hai aderito alle prime due rottamazioni, ma sei decaduto per non aver pagato

Puoi presentare la domanda di adesione alla rottamazione-ter.

  • Se sei decaduto dalla rottamazione-bis, ma hai regolarizzato le rate di luglio, settembre e ottobre entro il 7 dicembre 2018 non è necessario che presenti la domanda. Rientrerai nella rottamazione-ter automaticamente. Entro il 30 giugno riceverai un piano di rateizzazione di 10 bollettini di pari importo ripartiti in 5 anni
  • Se sei decaduto dalla rottamazione-bis e non hai regolarizzato le precedenti rate entro il 7 dicembre 2018, devi presentare la domanda e chiedere la rateizzazione di quanto dovuto fino ad un massimo di 10 rate di pari importo da pagare in 3 anni.

 

 

Modalità di presentazione della domanda

Una volta verificate le cartelle da rottamare tramite il Prospetto Informativo, puoi presentare la domanda scegliendo tra le seguenti modalità:

  • online
  • entrando con le tue credenziali di accesso (SPID, Agenzia delle Entrate, INPS, SmartCard CNS) nell’Area Riservata del sito dell’Agenzia delle Entrate compilando il form del servizio “Fai D.A. te”
  • utilizzando, se non hai le credenziali, il servizio “Fai D.A. te”
  • inviando una mail alla casella pec della Direzione generale dell’Agenzia delle Entrate Riscossione di residenza del contribuente (clicca qui per l’elenco). Ricordiamo che una mail ad una casella pec può essere inviata solo da una mail anch’essa pec
  • consegnando il Modello DA-2018 debitamente compilato e firmato, insieme alla documentazione di riconoscimento, agli sportelli fisici dell’Agenzia delle Entrate Riscossione

 

Dopo l’inserimento dei dati richiesti nel form e del loro invio, riceverai una prima mail con un link da convalidare entro le successive 72 ore (in caso di mancata convalida, il link non sarà più valida e la tua domanda sarà annullata); poi una seconda mail di presa in carico della domanda recante il numero identificativo della pratica e il riepilogo dei dati inseriti; se la documentazione allegata è corretta ti verrà inviata una terza mail di ricevuta con l’allegato Modello DA-2018.

 

Quando presentare la domanda

Entro le ore 23.00 del 30 aprile 2019 se trasmessa tramite l’area pubblica ed entro le ore 23.59 del 30 aprile 2019 in area riservata.

 

 

Cosa succede dopo aver presentato la domanda

Entro il 30 giugno 2019, riceverai una “Comunicazione” dell’Agenzia delle Entrate Riscossione di:

  • accoglimento della domanda, con l’importo da versare, le scadenze delle rate e i bollettini di pagamento
  • non accoglimento della domanda.

 

Tempi di pagamento

  • Se hai scelto di pagare in unica soluzione devi pagare:
  • entro il 31 luglio 2019
  • se hai scelto di pagare a rate, il numero e le scadenze dipendono dall’accesso alla rottamazione-ter:
  • se ex novo:
  • 18 rate consecutive (5 anni) con le prime due rate il 31 luglio e il 30 novembre 2019. Le restanti 16 rate entro il 28 febbraio 2020, il 31 maggio 2021, il 31 luglio 2022 e il 30 novembre 2023;
  • se a seguito dei decadenza dalla rottamazione-bis (per non aver pagato le rate di luglio, settembre e ottobre 2018 entro il 7 dicembre 2018):
  • 10 rate consecutive in 3 anni: le prime due entro il 31 luglio e il 30 novembre 2019. Le restanti 8, il 28 febbraio e il 31 maggio 2020, il 31 luglio e il 30 novembre 2021.

 

 

Quali benefici derivanti dalla presentazione della domanda per la rottamazione-ter

A seguito della presentazione della domanda, l’Agenzia delle Entrate Riscossione non darà seguito alle procedure esecutive già avviate, tranne in caso di esito positivo del primo incanto, e non darà seguito a nuove procedure cautelari o esecutive, anche se rimarranno validi i fermi amministrativi e le ipoteche già iscritti alla data di presentazione della domanda.

 

 

Per maggiori info, clicca qui

Adiconsum è membro di:

  • CNCU
  • Consumer's Forum

Adiconsum è affiliato di:

  • BEUC

Adiconsum è socio di:

  • Forum Unirec
  • PCN Italia
  • E-Mob
  • Osservatorio Imprese e Consumatori (OIC)
  • ASVIS
  • Coordinamento Free
  • Motus-E

Adiconsum è aderente a:

  • SACERT
  • CIG
  • Forum Ania Consumatori
  • Alleanza contro la povertà
  • NEXT

Sede nazionale
Largo Alessandro Vessella 31
00199 Roma

Top