fbpx
  • INFO CONSUMATORI
  • NEWS
  • Reddito di emergenza: al via le domande per ricevere quello di marzo, aprile e maggio

Reddito di emergenza: al via le domande per ricevere quello di marzo, aprile e maggio

8 Aprile 2021

Tra le novità introdotte dal Decreto Sostegni anche il riconoscimento del reddito di emergenza per i mesi di marzo, aprile e maggio. Per ottenerlo, bisognerà presentare una domanda. Vediamo di che si tratta.

Quali criteri per ricevere il Reddito di emergenza (REm)

Due sono le tipologie di criteri che servono per l’erogazione del REm.

1)

Il Reddito di emergenza viene erogato a quelle famiglie che si trovano in particolari condizioni di difficoltà, e che rispondono a requisiti di residenza, economici, patrimoniali e reddituali. 

Più nello specifico:

  • residenza in Italia
  • reddito familiare del mese di febbraio 2021 inferiore alla soglia corrispondente all’ammontare del beneficio, incrementata di un dodicesimo (1/12) in caso di canone di locazione dichiarato nella DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica)
  • patrimonio mobiliare nel 2020 inferiore a 10.000 euro, ma che può essere elevato nel caso di componenti del nucleo familiare disabili o non autosufficienti
  • ISEE inferiore a 15.000 euro.

I criteri per il REm sopra illustrati non sono compatibili nel caso di persone:

  • che hanno ricevuto l’indennità Covid-19 ai sensi dell’art. 10 del Decreto Sostegni
  • che percepiscono pensioni dirette o indirette, tranne l’assegno ordinario di invalidità e i trattamenti di invalidità civile
  • che percepiscono redditi da lavoro dipendente che risultano superiori alla soglia massima individuata per quel nucleo familiare

2)

Il Decreto Sostegni estende la possibilità di richiedere il REm anche a:

  • coloro che hanno finito di percepire tra il 1° luglio 2020 e il 28 febbraio 2021, la NASpl e la DIS-COLL
  • con un ISEE in corso di validità, ordinario o corrente, non superiore ai 30.000 euro
  • e che non rispondono ai requisiti classici.

Come nel primo caso, l’erogazione del Reddito di emergenza per questa seconda tipologia di persone non è compatibile:

se si percepisce indennità Covid-19 ai sensi dell’art. 10 del Decreto Sostegni

se, al momento dell’entrata in vigore del decreto Sostegni, si percepisce una pensione diretta o indiretta, ad eccezione dell’assegno ordinario di invalidità e dei trattamenti di invalidità civile

se si è titolari di un rapporto di lavoro subordinato o di rapporto di collaborazione coordinata e continuativa, ad eccezione del lavoro intermittente.

Il Reddito di Emergenza è incompatibile con l’avvenuta riscossione del Reddito/Pensione di cittadinanza.

Tempi di presentazione della domanda

Dal 7 aprile al 30 aprile 2021.

Modalità di invio della domanda

La domanda va inviata online attraverso:

  • il sito internet dell’INPS accedendo tramite: credenziali Inps, SPID, Carta di Identità Elettronica e Carta Nazionale dei Servizi
  • i patronati (Cisl, ecc.).

IMPORTANTE: La domanda può essere presentata solo se in possesso di una DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica) valida.

 

#DaSapere

Adiconsum ha attivato un servizio di CHAT live GRATUITA, finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico – Legge 388/2000 – ANNO 2020, al quale puoi rivolgerti tutti i giorni tramite la home page del sito Adiconsum

La chat è attiva:
dal lunedì al giovedì
dalle 9.30 alle 13 e dalle 14 alle 17.30

il venerdì
dalle 9.30 alle 13

#chattaconAdiconsum

Adiconsum è membro di:

  • CNCU
  • Consumer's Forum

Adiconsum è affiliato di:

  • BEUC

Adiconsum è socio di:

  • Forum Terzo Settore
  • ASVIS
  • Motus-E
  • E-Mob
  • Coordinamento Free
  • PCN Italia
  • Osservatorio Imprese e Consumatori (OIC)
  • Forum Unirec

Adiconsum è aderente e/o collabora con:

  • NEXT
  • Alleanza contro la povertà
  • SAFE
  • Equalitas
  • Valoritalia
  • AIDR
  • Digital Trasformation Istitute
  • Anta Italia
  • Ambiente e Società
  • Forum Ania Consumatori
  • CIG
  • SACERT
ItalianoEnglish

Sede nazionale
Largo Alessandro Vessella 31
00199 Roma

Top