• INFO CONSUMATORI
  • NEWS
  • Rientri o arrivi dall’estero in Italia? Ecco gli step che passeggeri e vettori devono seguire per un rientro in sicurezza

Rientri o arrivi dall’estero in Italia? Ecco gli step che passeggeri e vettori devono seguire per un rientro in sicurezza

30 Marzo 2020

Il Ministero della Salute, di concerto con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ha varato un’Ordinanza che disciplina l’entrata nel nostro Paese  (Gazzetta Ufficiale n. 84 del 29 marzo 2020) sia per i passeggeri che per i vettori a partire dal 28 marzo 2020.

Le disposizioni per i passeggeri

1° Step

Sia che si arrivi nel nostro Paese via aereo, treno, nave, pullman, macchina, il passeggero è tenuto a consegnare una dichiarazione che contenga:

  • i motivi del viaggio
  • l’indirizzo completo dell’abitazione o della dimora dove si svolgerà il periodo di sorveglianza sanitaria e l’isolamento fiduciario (14 giorni)
  • il mezzo con cui si intende raggiungere l’abitazione/dimora
  • il recapito telefonico, anche cellulare, per poter essere contattato durante il periodo della sorveglianza sanitaria/isolamento fiduciario.

2° Step

Inoltre, chi entra in Italia, anche se non presenta sintomi, deve informare immediatamente il Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio che si occuperà di verificare l’andamento del periodo di quarantena. Durante tale periodo, sempre in assenza di sintomi, è consentito ad un nuovo periodo di sorveglianza sanitaria/isolamento fiduciario in un altro luogo, trasmettendo all’Autorità sanitaria, la dichiarazione con l’itinerario e il mezzo con il quale si intende raggiungere l’abitazione/dimora.

IMPORTANTE:  In caso di insorgenza di sintomi, la persona è invece OBBLIGATA a segnalarlo immediatamente all’Autorità sanitaria. Nel caso non sia possibile raggiungere la destinazione indicata, l’Autorità sanitaria territoriale informa subito la Protezione Civile Regionale, che, in coordinamento con la Protezione civile nazionale,  provvederà ad individuare una nuova località dove trascorrere il periodo di sorveglianza sanitaria/isolamento fiduciario, a spese della persona.

Le disposizioni per i vettori

  • I vettori, siano essi compagnie aeree, ferroviarie, marittime, terrestri, provvedono a MISURARE la temperatura e nel caso essa sia UGUALE o SUPERIORE a 37,5° C vietano l’imbarco del passeggero.
  • I vettori vietano l’imbarco anche in presenza di una dichiarazione che risulti incompleta.

 

IMPORTANTE: Infine ricordiamo, per chi dovesse recarsi in aeroporto alla stazione o al porto per andare a prendere un familiare, un amico, un conoscente che rientra dall’estero, che lo spostamento è consentito solo per 1 persona e che la stessa dovrà portare con sé l’autocertificazione. Ricordiamo che, per chi è impossibilitato a stampare l’autocertificazione, è possibile produrla  scritta a mano oppure compilare quella fornita dalle forze dell’ordine.

Adiconsum è membro di:

  • CNCU
  • Consumer's Forum

Adiconsum è affiliato di:

  • BEUC

Adiconsum è socio di:

  • Forum Terzo Settore
  • ASVIS
  • Motus-E
  • E-Mob
  • Coordinamento Free
  • PCN Italia
  • Osservatorio Imprese e Consumatori (OIC)
  • Forum Unirec

Adiconsum è aderente a:

  • SACERT
  • CIG
  • Forum Ania Consumatori
  • Alleanza contro la povertà
  • NEXT
  • SAFE
ItalianoEnglishEspañolFrançaisDeutsch

Sede nazionale
Largo Alessandro Vessella 31
00199 Roma

Top