Scuola: quali spese si possono detrarre?

18 Settembre 2018

Le spese legate alla scuola non si limitano a libri e cartelle: parte dei costi legati all’istruzione riguardano anche mense, gite scolastiche, corsi, pre e post scuola. Sapevi che esistono detrazioni specifiche che ti permettono di attutire i costi?

Se non ne hai mai sentito parlare non preoccuparti: ben un italiano su due ignora questi vantaggi fiscali; questo potrebbe essere l’anno buono per metterli in pratica e pagare meno tasse.

 

La detrazione

La detrazione Irpef del 19% è valida per tutte le spese legate alla frequenza scolastica e sarà disponibile entro il tetto di spesa fissato per quest’anno: pari a 786 euro per ogni alunno.

Questo significa che saranno scalati dalle tasse circa 150 euro a fronte di una spesa di 786 euro o superiore.

Chi può accedere   

L’agevolazione è valida per le spese degli studenti frequentanti istituti di ogni ordine e grado:

  • Scuole materne
  • Elementari
  • Medie
  • Superiori

La detrazione è valida per le scuole pubbliche, ma anche per le private paritarie.

Cosa puoi detrarre

  • Mensa/servizi di assistenza alla mensa
  • Servizi pre e post scuola
  • Gite scolastiche
  • Assicurazioni scolastiche
  • Corsi deliberati dall’istituto scolastico (anche se svolti all’infuori dell’orario scolastico). Ad es. teatro, lingue straniere, musica, ecc..

ATTENZIONE: Non è possibile detrarre le spese per libri, zaini e materiale di cancelleria.

Se vuoi risparmiare, leggi i nostri consigli.

 

I documenti da presentare

Per la mensa: è sufficiente il bollettino postale o il bonifico bancario intestato alla scuola con la causale “servizio mensa”.

In caso di pagamento in contanti o bancomat, fatti consegnare un certificato che specifichi l’importo versato (questo vale anche per l’acquisto dei buoni-mensa).

Le altre spese: se l’intestatario di bonifici e bollettini è l’istituto scolastico, per provare la spesa è sufficiente la ricevuta del versamento.

Se i pagamenti sono intestati a un ente terzo, conserva la ricevuta unitamente alla copia della delibera scolastica che ha permesso quella specifica attività integrativa.

Studenti con disturbi dell’apprendimento

Da quest’anno i genitori di alunni con disturbi dell’apprendimento (DSA) potranno usufruire di una detrazione del 19% su tutti i sussidi e strumenti compensativi necessari per aiutare l’alunno.

Questa specifica detrazione non prevede alcun tetto di spesa ed è valida fino al completamento della scuola superiore.

Per accedervi è necessario presentare una certificazione medica che attesti la necessità degli strumenti acquistati in relazione al disturbo diagnosticato.

Adiconsum è membro di:

  • CNCU
  • Consumer's Forum

Adiconsum è affiliato di:

  • BEUC

Adiconsum è socio di:

  • Motus-E
  • PCN Italia
  • E-Mob
  • Osservatorio Imprese e Consumatori (OIC)
  • ASVIS
  • Coordinamento Free
  • Forum Unirec

Adiconsum è aderente a:

  • SACERT
  • CIG
  • Forum Ania Consumatori
  • Alleanza contro la povertà
  • NEXT
  • SAFE

Sede nazionale
Largo Alessandro Vessella 31
00199 Roma

Top