Fondo di prevenzione usura

Se hai problemi di sovraindebitamento, non riesci più a pagare le spese necessarie per il sostentamento della tua famiglia (vitto, fitto, rate del mutuo, bollette, spese sanitarie, prestiti, ecc.) e non hai più accesso al credito legale perché risulti “cattivo pagatore”, rivolgiti al Fondo di prevenzione del sovraindebitamento e dell’usura, gestito da Adiconsum, per ottenere un prestito.

Dal 1998, Adiconsum gestisce, unica Associazione consumatori, su incarico del Ministero dell’Economia e delle Finanze, il Fondo di prevenzione del sovraindebitamento e dell’usura, rivolto alle famiglie e alle imprese familiari, in situazioni di difficoltà economica, in possesso di specifici requisiti stabiliti dalla legge.

Presenta la tua domanda al Fondo: se sei in possesso dei requisiti di legge, Adiconsum sarà tuo garante presso le banche e ti farà ottenere finanziamenti con risorse pubbliche e con un tasso minimo per risollevarti dalla tua situazione debitoria.

Criteri per accedere al Fondo di prevenzione del sovraindebitamento e dell’usura

Di seguito i criteri-guida stabiliti dal Ministero dell’Economia e delle Finanze per valutare la meritevolezza del richiedente:

- Effettivo stato di bisogno del richiedente e serietà della ragione dell'indebitamento
- Capacità di rimborso del finanziamento concesso in base al reddito documentabile
- Entità dell'importo complessivo debitorio a carico del richiedente che deve rientrare entro i limiti di garanzia (Euro 30.000 circa da rimborsare in massimo 84 rate).

A chi si rivolge il Fondo e come fare la richiesta

Il Fondo si rivolge esclusivamente alle famiglie e alle imprese familiari, che si trovano in situazioni di difficoltà economica (sovraindebitamento) e che per questa difficoltà non sono più in grado di coprire con le loro entrate mensili tutte le spese necessarie per il sostentamento del nucleo familiare (vitto, fitto, rata del mutuo, bollette, spese sanitarie, ecc.).

Il Fondo di prevenzione usura gestito da Adiconsum opera a livello nazionale. Pertanto, tutti coloro che si trovano nella situazione sopra descritta, possono rivolgersi direttamente sia alla nostra sede nazionale sia alle nostre sedi regionali.

Se volete mettervi in contatto diretto con noi per avere ulteriori informazioni potrete farlo attraverso i seguenti canali:

Scrivendo una lettera a:

Adiconsum

Largo Alessandro Vessella n. 31 - 00199 Roma

 

Telefonando al seguente numero:

06 44170238

Dal Lunedì al Giovedì dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 17.30

Venerdì dalle 9.00 alle 12.30

 

Inviando una e-mail a:

 prevenzioneusura@adiconsum.it

(i documenti inviati non verranno restituiti)

 

Non appena avrete ricevuto tutte le necessarie informazioni da parte dei nostri operatori, potrete presentare la domanda per l'ottenimento della garanzia.

Che cos’è il Comitato

È una Commissione presieduta da un Presidente e da una serie di esperti in materie, finanziarie, giuridiche e sociali, che, una volta valutata la presenza o meno dei requisiti di legge, delibera la concessione o la mancata concessione della garanzia utile per l'attivazione del finanziamento.

La risposta del Comitato viene fornita tramite lettera raccomandata o a mezzo posta elettronica.

Contemporaneamente il Comitato invia una comunicazione scritta (con allegata documentazione) alla banca convenzionata, che dopo un ulteriore esame della richiesta, concede il prestito alle condizioni previste dalla convenzione stipulata tra il Fondo e la banca.

DOMANDA DI ACCESSO AL FONDO

SCARICA LA DOMANDA D’ACCESSO AL FONDO

 

BROCHURE INFORMATIVA ACCESSO AL FONDO

SCARICA LA BROCHURE INFORMATIVA

Adiconsum è membro di:

  • CNCU
  • Consumer's Forum

Adiconsum è socio di:

  • Forum Unirec
  • PCN Italia
  • E-Mob
  • Osservatorio Imprese e Consumatori (OIC)
  • Coordinamento Free
  • Motus-E

Adiconsum è aderente a:

  • SACERT
  • CIG
  • Forum Ania Consumatori
  • Alleanza contro la povertà
  • NEXT
  • ASVIS

Sede nazionale
Largo Alessandro Vessella 31
00199 Roma

Top