fbpx

SURF – Sostenibilità, Utilità sociale e Responsabilità della Finanza

25 Luglio 2022

SURF – Sostenibilità, Utilità sociale e Responsabilità della Finanza. Il progetto di Adiconsum per una Sostenibilità a portata di consumatore.

Coordinatore: Adiconsum

Ente promotore: UniCredit nell’ambito di Noi&UniCredit, il programma di partnership fra la banca e 14 Associazioni Consumatori di rilevanza nazionale a cui Adiconsum partecipa attivamente dal 2005.

Breve descrizione

L’attitudine a considerare le conseguenze sul piano sociale, economico ed ambientale delle scelte di consumo è ormai diffusa ed impatta sulle scelte quotidiane degli italiani in materia di acquisto dei beni (dall’alimentare ai detersivi, ai cosmetici, all’abbigliamento, agli elettrodomestici, ecc.) e dei servizi (si pensi al turismo, alla ristorazione, alla mobilità). Anche in ambito finanziario, e segnatamente nel risparmio gestito, cresce la sensibilità e la preferenza per l’offerta di servizi e prodotti finanziari che in qualche modo siano sostenibili.

Partendo da questa consapevolezza, Adiconsum lancia il progetto SURF – Sostenibilità, Utilità sociale e Responsabilità della Finanza, un’iniziativa volta a coinvolgere consumatori di tutte le età come veri protagonisti della transizione sostenibile, non più solo semplici spettatori.

Le Attività

Il progetto, realizzato in collaborazione con UniCredit, nell’ambito del programma di collaborazione Noi&UniCredit, vuole partire dalle opinioni dei consumatori, ovvero dalla percezione che il cittadino ha della sostenibilità, non più come un tema astratto dibattuto dalle istituzioni, ma come qualcosa di tangibile.

Per questo il progetto partirà da una Survey per capire il “sentiment” e il livello di consapevolezza dei consumatori sul tema.

Sulla base dei risultati ottenuti saranno sviluppati materiali informativi multimediali (report, infografiche, video, webinar, etc.) che saranno diffusi tramite i canali media e social di Adiconsum.

Attraverso l’impegno di cittadini, professionisti del settore, esperti di sociologia, comunicazione e tematiche finanziarie sarà possibile raccogliere una diapositiva dell’Italia sostenibile con tutti i suoi pregi e le sue criticità.

Il progetto SURF si prefigge i seguenti obiettivi:

  • favorire la partecipazione responsabile dei consumatori ad un modello di sviluppo sostenibile
  • accrescere la conoscenza dei criteri di carattere ambientale, sociale e di governance, attraverso cui l’azienda impatta sostenibilmente sulla vita economica e sociale dei cittadini
  • sensibilizzare sull’importanza del contributo del settore finanziario, trasversale a tutto il sistema economico, nel supportare la transizione sostenibile di imprese e privati.

La transizione sostenibile deve affermarsi come un processo inclusivo, in cui ognuno ricopre un ruolo ben preciso e fa la sua parte; solo così si può pensare realisticamente ad un cambiamento nel modo di consumare e produrre.

Il Report

Attraverso le risposte fornite dai consumatori al sondaggio SURF, è possibile delineare un quadro ben preciso del rapporto tra persone e sostenibilità.

Ecco alcuni punti salienti del report:

  • Nonostante il concetto sia molto complesso e in pochi conoscano effettivamente i 17 obiettivi di sviluppo sostenibile, i dati mostrano un genuino interesse per il benessere di persone e pianeta;
  • Il 43% degli intervistati afferma di compiere le proprie scelte di acquisto valutando l’impatto ambientale;
  • Il 68% degli intervistati afferma che la sostenibilità abbia una grande influenza sul benessere e il tenore di vita collettivo;
  • Si notano interessanti differenze anche a livello regionale, soprattutto tra le regioni Lazio e Lombardia per quanto riguarda le buone pratiche sostenibili adottate dai cittadini;

 

SCARICA IL REPORT

 

Sulla base dei risultati del sondaggio SURF saranno sviluppati materiali informativi multimediali quali: infografiche, 1 decalogo e una video-pillola contenenti informazioni e consigli pratici che consentano ai cittadini-consumatori di “cavalcare l’onda del cambiamento” e di contribuire con i propri comportamenti al raggiungimento di alcuni dei 17 obiettivi fissati nell’Agenda 2030 dai 193 Paesi delle Nazioni Unite.

Un Decalogo per fare la differenza

Realizzare un cambiamento nelle abitudini e nei comportamenti delle persone per salvaguardare il futuro potrebbe sembrare un compito arduo, ecco perché è stato realizzato il Decalogo della sostenibilità che traduce in buone pratiche sostenibili i Global goals per renderli più concreti e vicini alle persone.

Piccoli gesti possono dare un grande contributo per realizzare un mondo migliore.

 

Tutti abbiamo un ruolo nella svolta sostenibile 

Lo sviluppo sostenibile è infatti un sistema di relazioni che non coinvolge solo istituzioni, associazioni, imprese e fornitori di servizi ma anche i consumatori.

Il benessere diffuso dipende proprio da questo: che tutti facciano la propria parte per garantire prosperità all’umanità e tutelare l’ambiente e le risorse naturali.

LEGGI O SCARICA IL DECALOGO

 

Adiconsum è membro di:

  • CNCU
  • Consumer's Forum

Adiconsum è affiliato di:

  • BEUC

Adiconsum è socio di:

  • Forum Terzo Settore
  • ASVIS
  • Motus-E
  • E-Mob
  • Coordinamento Free
  • PCN Italia
  • Osservatorio Imprese e Consumatori (OIC)
  • Forum Unirec
  • PEFC Italia

Adiconsum è aderente e/o collabora con:

  • NEXT
  • Alleanza contro la povertà
  • SAFE
  • Equalitas
  • Valoritalia
  • AIDR
  • Fondazione per la sostenibilità digitale
  • Anta Italia
  • Ambiente e Società
  • Forum Ania Consumatori
  • CIG
  • SACERT
  • Italy 4 clime
ItalianoEnglish

Sede nazionale
Via Giovanni Maria Lancisi, 25
00161 Roma

Top